ATTIVITÀ

Attualmente NICom svolge le funzioni di Project Management (tecnico- amministrativo) del progetto pilota C-Roads Italy, co-finanziato dalla Commissione Europea all’interno del programma CEF 2014-2020 (Connecting Europe Facility), il cui Coordinatore e Beneficiario nazionale è il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti – Direzione Generale per lo Sviluppo del Territorio, la Programmazione ed i Progetti Internazionali; Divisione IV – Sviluppo della rete di trasporto trans-europea e dei corridoi mutimodali. Il progetto vede la partecipazione dei seguenti partner:

Il progetto pilota C-Roads Italy si realizza assieme agli analoghi progetti pilota di 16 Stati Membri EU, con il coordinamento della C-Roads Platform, al cui sito si rimanda per ulteriori dettagli: https://www.c-roads.eu/nextcloud/index.php/apps/files/?dir=/Italy/C-ROADS%20ITALY&fileid=9965 .

 

Da Ottobre 2018 NICom ha assunto il ruolo di Project Management (tecnico-amministrativo) anche per il progetto “C-Roads Italy 2” (2018-2023), co-finanziato dalla Commissione Europea attraverso il Programma CEF Transport.

Tale progetto rappresenta inoltre la prosecuzione dell’Azione n. 2016-IT-TM-0052-S, denominata “C-Roads Italy”.

“C-Roads Italy 2” vede come beneficiario e coordinatore il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Direzione Generale per lo sviluppo del territorio, la programmazione e i progetti internazionali e si avvale per l’implementazione delle previste attività di 11 soggetti attuatori italiani di natura sia pubblica che privata, di seguito riportati:

 

  1. Centro Ricerche FIAT S.C.p.A.
  2. Politecnico di Milano – Dipartimento di Design
  3. Telecom Italia S.p.A,
  4. Comune di Trento
  5. TTS Italia
  6. Comune di Verona
  7. MOVALIA S.r.l.
  8. Autostrada Brescia-Verona-Vicenza-Padova S.p.A.
  9. Comune di Torino
  10. ALMAVIVA S.p.A.
  11. North Italy Communications S.r.l.

 

L’attività di Project Management in carico alla NICom é a supporto sia del Coordinatore e Beneficiario nazionale, che delle Società ed Enti presenti per l’attuazione delle attività.

Nello specifico, l’obiettivo principale di “C-Roads Italy 2” è rappresentato dalla realizzazione di uno studio e dall’esecuzione di test, principalmente in condizioni reali di traffico urbano, con il coinvolgimento delle Città di Torino, Verona, Trento e di alcune sezioni autostradali, di alcuni servizi C-ITS, denominati “Day1” e “Day1,5”, definiti dalla Commissione Europea.

Tali servizi sono ad esempio:

      GLOSA (Green Light Optimal Speed Advisory): è una tecnologia che consente di adeguare la velocità della propria auto per giungere al semaforo con il segnale verde;

      Traffic signal priority request by designated vehicles: la richiesta di priorità del segnale semaforico verde per alcuni veicoli quali ambulanze, polizia ecc.;

      Signal violation/Intersection safety: è un sistema in grado di allertare il conducente del veicolo che è in procinto di violare il segnale semaforico rosso, oppure quando un altro veicolo è in procinto di violare il segnale rosso del semaforo;

      On street parking management & information: gestione ed informazioni sui parcheggi stradali;

      Traffic Information and Smart Routing: informazioni sul traffico ed indicazioni percorso migliore.

 

Per testare tali servizi C-ITS è necessario che le infrastrutture siano equipaggiate con tecnologie innovative e che pure i veicoli siano equipaggiati con sistemi in grado di recepire informazioni da fornire al conducente, anche con strategie di controllo del veicolo.

Il veicolo connesso all’infrastruttura amplia la conoscenza del conducente e del veicolo stesso sullo scenario del traffico, aumentando la sicurezza e la stessa efficienza del traffico.

Lo sviluppo dell’architettura della comunicazione per la connessione Veicolo-Infrastruttura (V2I) sarà basato su una soluzione “ibrida” (standard a corto raggio ITS-G5 e comunicazione cellulare a lungo raggio) come previsto dal bando comunitario.

Anche per C-Roads Italy 2 il coordinamento tecnico (in particolare per specifiche e standard tecnici) è condotto dalla C-Roads Platform.  

 

 

Inoltre NICom ha fornito e fornisce la propria consulenza al cordinamento nazionale per la gestione di numerosi progetti cofinanziati dalla Commissione Europea per lo studio e l’implementazione delle tecnologie applicate al settore dei trasporti stradali, quali ad esempio, a partire dal 2006: